Perché è tanto importante potare le piante

La potatura è forse una delle operazioni più importanti per prendersi cura di un vegetale e reca numerosi vantaggi alle piante, tra cui annoveriamo:

  • una maggiore ossigenazione;
  • una miglior fruttificazione o fioritura;
  • una chioma più luminosa;
  • un minor rischi di contrarre funghi e parassiti;
  • un naturale ricambio tra legno vivo e morto all’interno dell’albero;
  • una maggiore robustezza della pianta e resistenza alle intemperie.

Quando si può potare una pianta

Di norma le operazioni di potatura si svolgono in inverno e in estate. Nel primo caso si deve assolutamente evitare periodi troppo freddi, poiché il gelo rischia di compromettere la salute delle fronde. Il mese migliore è quello di marzo, che precede la fase di fioritura e la fruttificazione delle piante.

Invece la potatura estiva di norma si effettua dopo la raccolta dei frutti, e si effettua ad agosto, in concomitanza col periodo di seconda germogliazione degli alberi, evitando che questa fase indebolisca la pianta nei mesi invernali.

Se la pianta da potare è poi un albero da frutto, come già sottolineato è bene aspettare i periodo subito dopo la raccolta: infatti il prodotto sarà di qualità superiore, e la fruttificazione dell’anno successivo sarà rafforzata da un taglio ottimale dei rami.

Principi base per il taglio dei rami

Capito ora il ruolo chiave della potatura e i suoi periodi migliori, veniamo a delineare alcuni criteri basilari per effettuare il taglio dei rami.

In prima istanza è bene sfoltire gli alberi dove vi è molto verde, in quanto favorisce la circolazione tra le fronde di ossigeno, con la formazione conseguente di nuovi germogli. Infine è bene potare i rami in tutta la lunghezza: infatti una potatura parziale altro non favorisce che una germogliazione verso l’alto e una mancanza di eventuali frutti.

Le operazioni di potatura sono estremamente importanti poiché la loro riuscita incide sulla vitalità della pianta e, quindi sul raccolto.
La luna influisce sulle concentrazioni di linfa, che circola in quantità minori durante il periodo di luna calante, perciò questo è il periodo migliore per potare. Una potatura in luna crescente causerebbe una grande ripresa della pianta per quanto riguarda foglie e gemme, a discapito della fruttificazione.
Quando si procede alla potatura di un albero è bene farlo con criterio, tenendo presente uno schema generale da mettere in pratica.
In generale la potatura è utile per:

– orientare i rami perché abbiano una buona esposizione;

– eliminare rami morti o danneggiati;

– equilibrare il peso dei frutti;

– accorciare i rami ed eliminare i grovigli;

– semplificare la raccolta e facilitare l’assorbimento dei trattamenti.


Nuovi prodotti